Petit Verdot

È un vitigno internazionale di origine francese, in particolare delle pianure e dei territori più umidi del Medoc.

È conosciuto anche con i sinonimi Verdau, Petit Verdau, Lambrusquet, Boton blanc.

Taluni sostengono che sia il risultato della domesticazione della vite selvatica dei Pirenei atlantici. È in grande espansione in molte regioni viticole calde per la sua maturazione tardiva. Anche in territorio maremmano le superfici sono passate in pochi anni da una decina di ettari ai quasi 190 ettari attuali dislocati, in primis, nel comune di Castiglione della Pescaia, quindi nei comuni di Magliano, Grosseto, Roccastrada e Cinigiano. 

È un vitigno con epoca di maturazione media/medio-tardiva e una vigoria medio-elevata, che preferisce i terreni poveri e leggeri e tollera male i venti di libeccio che provocano disseccamenti fogliari. In annate fredde e in ambienti settentrionali spesso fa fatica a maturare.

I vini ottenuti da uve Petit Verdot sono molto colorati, con profumo intenso, speziato, con note di frutti rossi e sapore pieno, fresco, tannico, adatti ad un lungo invecchiamento.

I vini Petit Verdot si abbinano ai piatti a base di carne, agli arrosti, alla selvaggina e ai formaggi maturi, e sono ottimi con grigliate miste e cinghiale in umido.

Il vitigno Petit Verdot e Maremma Toscana DOC:

Maremma Toscana DOC «Rosso» e «Rosso Riserva» (presenza nel limite massimo del 40% come uva complementare a bacca nera)

Maremma Toscana DOC «Rosato» (presenza nel limite massimo del 40% come uva complementare a bacca nera)

Maremma Toscana DOC «Rosato Spumante» o «Rosè Spumante» (presenza nel limite massimo del 40% come uva complementare a bacca nera)

Maremma Toscana DOC «Novello» (presenza nel limite massimo del 40% come uva complementare a bacca nera)

Maremma Toscana DOC «Rosso Governo all’uso toscano» (presenza nel limite massimo del 40% come uva complementare a bacca nera)

Maremma Toscana DOC «Passito Rosso» (presenza nel limite massimo del 40% come uva complementare a bacca nera)

Maremma Toscana DOC «Petit Verdot» (presenza per almeno l’85%)

Maremma Toscana DOC Bivarietale: Petit Verdot associato ad altro vitigno a bacca nera (presenza tra il 15% e l’85%)

Torna su